Antiche tecniche di stampa fotografica

cianotipia su tessuto

La stampa ai sali ferrici

Bruno Nardini, docente IED e titolare de “Il Laboratorio” di stampa professionale in bianco e nero a Torino, ed Eugenio Pini, fotografo, vi introdurranno a questo antico metodo di stampa a contatto con esposizione alla luce diretta del sole.

Le date dei workshop

Il workshop è un evento inserito nel progetto "Arte nel Castello" ed ha luogo nella splendida cornice del Real Castello di Verduno (CN). Si propone di rivisitare la tecnica cianotipica utilizzando come supporto il tessuto, che permette di ottenere particolari risultati pittorici e artistici.

I partecipanti, saranno guidati alla preparazione della soluzione chimica fotosensibile ed alla successiva fase di stesura sul tessuto. Si realizzeranno quindi, composizioni utilizzando fiori e vegetazione del luogo e antichi utensili che verranno posizionati direttamente sul tessuto trattato. La stampa avverrà direttamente alla luce solare.

I partecipanti, se lo desiderano, sono invitati a portare oggetti da utilizzare per le loro composizioni.

Breve storia della cianotipia

Anna Atkins’ algae cyanotype

Scoperto nel 1842 da Sir John Herschel, il processo cianotipico da origine a un’immagine permanente in una elegante tonalità blu intensa.

Tale processo diventò in breve tempo molto popolare. La prima applicazione commerciale ebbe inizio nel 1876 al Philadelphia Centennial Exposition, quando venne annunciato il suo utilizzo industriale per la riproduzione tramite stampa a contatto dei progetti architettonici.

Uno dei primi lavori fotografici realizzato con questa tecnica, fu quello di Anna Atkins intitolato British Algae: Cyanotype Impressions (1843-1853), un’antologia di tre volumi composti da bellissimi cianotipi di felci, piume e piante acquatiche.

Attualmente alcuni artisti utilizzano la cianotipia abbinata ad altri processi, come Sarah Van Keuren che realizza ritratti e altera la colorazione base della cianotipia con un trattamento alla gomma bicromata, o Betty Hahn che usando l’acquerello interviene per colorare alcune parti della stampa.

Per ulteriori informazioni: printingoutlab@gmail.com – 339.3561614 (Eugenio) - 329.2368236 (Bruno).